Drow

Allineamenti Possibili

I Drow sono MALVAGI, gli allineamenti consigliati sono: Caotico Malvagio, Neutrale Malvagio. Meno presenti Legali Malvagi e rarissimi coloro che decidono di seguire la via del Caotico Neutrale.

Gerarchia di Razza

Ilharess (Caporazza): Matrona dei drow abitanti più vicini alla superficie di DreamAge su mandato del consiglio delle Matrone della città profonda, ha pieni poteri sulla gestione della razza ed è a capo del Consiglio (formato dal vice e dai membri anziani della razza scelti singolarmente dalla Matrona).

Detholusin (Vice-Caporazza): L'Eletto/a, se maschio il compagno della caporazza, se femmina la sua più probabile succeditrice/braccio destro.

Seke'Olath (Membro Anziano): "Ombra" si tratta di un gruppo di individui che formano la guardia personale della Ilharess a prescindere dal loro sesso e dalle loro abilità.

Ilythiiri (Membro Ufficiale): Coloro appartengono alla razza drow e sono riconosciuti come tali.

Rath'argh (Rinengato): "Disonore" colui che ha rifiutato la razza drow e come tale sono stati cacciati dalla società e sono braccati come traditori.

Carica fuori gerarchia:
Valsharess: Regina della città profonda da cui i drow provengono, il titolo viene passato On game sotto determinati prerequisiti e pur senza avere reale influenza sulla gestione della razza in superficie (On/Off game) ha il rispetto di tutti gli appartenenti alla razza, per motivazioni di gioco viene estromessa dalla gerarchia, tende a corrispondere alla Matrona del Primo Casato del sottosuolo. (Carica Unica)

Caratteristiche Generali

Drow. Gli elfi scuri. Coloro che si sono volti al Male. Nei linguaggi elfici vengono chiamati in diversi modi: "tirl aukhbhet-ess", "tuer lothnil" e "duiss aszbhar", tutti termini che significano "I Maledetti". I drow, eleganti, oscuri e letali, sono una razza odiata e temuta. Essi vivono nelle caverne del sottosuolo, assieme a molte altre creature terribili. Sono una razza dalla pelle color ossidiana, affine agli elfi, che si proclama maestra di magia e si circonda di una crudele reputazione. I bambini del regno iniziano a sentir storia su 'coloro che abitano il Sottosuolo' ancora prima di esserne ufficialmente informati dagli adulti. Come tutti sanno, i drow si muovono di notte perchè la luce darebbe loro non poca noia. Sono maestri di tradimento, e non si fidano nemmeno dei membri della loro stessa razza.

Aura: Identica a quella umana.
Longevità: Raramente raggiungono gli 800 anni. I primi segni di invecchiamento si vedono sui 600 anni. Sono registrati anche Drow arrivati ad oltre 900 anni di età.
Sonno: I Drow hanno la particolarità di non avere bisogno di molto sonno poiché il loro sistema nervoso e apparato muscolare sono molto più resistenti a stanchezza e stress.
Veleni e Malattie: per l'antico retaggio elfico hanno una debole resistenza a dosi minime di veleno e alle malattie a trasmissione biologica
Nascita: La procreazione avviene tramite accoppiamento del maschio con la femmina. La gravidanza dura almeno 3 mesi, alla fine dei quali c`è il parto.
Morte e Ferite: Non si riscontrano particolari capacità rigenerative.

Eta'

Bambino: 0-19
Giovane: 19-80
Adulto: 80-500
Anziano: +500

Bonus e Malus

Bonus:

Bonus 1: - Scurovisione: Essendo nati e cresciuti nel sottosuolo i drow hanno sviluppato la capacità di vedere con estrema chiarezza, e quasi precisione elfica, anche nella più totale oscurità, sia essa magica o naturale.

Bonus 2: - Mantello di Tenebra: Da tempo immemorabile la razza drow abita il sottosuolo ed ha raggiunto una notevole padronanza delle ombre e dell'oscurità tanto che in presenza di una zona buia, abbastanza grande (l'ombra deve essere maggiore uguale alla superficie da nascondere), sarà in grado di confondersi con esso (N.d.R. sempre che indossi abiti adeguati) e rendersi invisibile ad occhio nudo per tutto il tempo che rimarrà all'interno dell'ombra.

Bonus 3: Resistenza alle illusioni: Il loro valore elevato di mente e il loro lignaggio li rende in grado di riconoscere con relativa facilità se si trovano in presenza o meno di un'illusione o un effetto illusivo (di grado medio-basso, non sono ovviamente capaci a riconoscere un'illusione creata da un mago di alto livello ma percepirebbero comunque un certo fastidio) [PREREQUISITO la totalità dei punti mente]

Malus:

Malus 1: - Costituzione: La loro forza è pari a quella dei mezzelfi. In genere quindi sarà loro precluso indossare armature troppo pesanti o di usare armi a due mani, soffriranno inoltre maggiormente per ferite fisiche o magiche impiegando più tempo per la guarigione, e la loro costituzione esile li svantaggia decisamente nei combattimenti corpo a corpo con altre razze più robuste, pur essendo comunque più resistenti degli elfi.

Malus 2: - Ipersensibilità: L'elevata sensibilità della retina provoca una drastica riduzione della vista in presenza di forti fonti di luce (esposizione al sole per più di due turni, lampi e fulmini), ed in presenza di forti rumori subiscono stordimento fisico e confusione mentale. Hanno bisogno, in questi casi, per recuperare appieno forze, vista, capacità mentali, ristorarsi per almeno un turno a seconda dell'intensità della fonte.

Malus 3: - Indebolimento delle facoltà magiche: In Superficie, durante il giorno (Indicativamente dalle 5:00 alle 16-20:00 a seconda delle stagioni) i drow subiscono un indebolimento delle loro facoltà magiche che gli impedisce di castare, con successo, incantesimi superiori alla metà del loro effettivo livello di potenza magica.

Anatomia Esterna

I drow variano in forma, lineamenti e colore dei capelli proprio come gli umani. L'unica eccezione a questa regola è il colore della loro pelle, sempre nero come la notte (con pochissimi casi di albinismo, nel qual caso la pelle è di color bianco avorio). La maggioranza dei drow è dotata di capelli bianchi fin dalla nascita, che si ingialliscono (nel caso delle femmine) o si ingrigiscono (maschi) e si fanno più radi in tarda età. Più raramente, alcuni drow possono avere capelli d'argento o color rame. Esistono infine drow che tingono deliberatamente le loro chiome di color argento (i devoti ad Elistrae...NON è il nostro caso). La maggior part dei drow ha gli occhi rossi, mentre alcuni possono averli verdi, castani o neri. Esistono anche casi di varie tonalità di grigio, ambra e rosa. Gli occhi dei drow si fanno più rossi quando gli elfi scuri provano rabbia o paura. Gli occhi gialli di solito denotano una malattia, un contagio, un avvelenamento o la presenza di una magia distruttiva. Il blu e il viola (e tutte le loro gradazioni) sono i colori più insoliti per gli occhi e normalmente indicano la presenza di progenitori umani o di elfi di superficie nella loro linea di sangue. I Denti dei drow possono essere neri, bianchi o viola. Le loro gengive, lingue e gole sono color rosa, rosso o viola. Le femmine dei drow tendono ad essere più grandi e forti dei maschi,ma entrambi i sessi sono di corporatura sottile, agile ed aggraziata, proprio come gran parte dei normali elfi appaiono agli occhi degli umani. L'altezza dei drow non va oltre il metro e 60.
L'udito dei drow è sviluppatissimo: essi sono in grado di scoprire dove si trova l'acqua calcolando il tempo del rumore di una goccia che cade o che scorre, e a localizzare rocce instabili o crepacci riconoscendo il rumore del lento crepitare della roccia grezza. Le dita dei drow sono lunghe, esili e sensibili, dotate di un fnissimo senso tattile. Oltre ad essere utilizzate in un complesso linguaggio composto di gesti, simboli ed espressioni, esse sono in grado di percepire sottili "segni segreti" simili al braille poste sulle pareti rocciose, su messaggi scolpiti e in altri luoghi noti soltanto a loro. Tuttavia il loro senso dell'olfatto non è assai sviluppato: l'odore onnipresente della roccia e dell'aria chiusa, contaminato da distese di muffe, spore e funghi, aggiunto a quello dei corpi degli schiavi e degli altri drow è preponderante nell'atmosfera del sottosuolo, e copre quasi ogni altra percezione. Molti drow sono stati esposti in giovanissima età a pire sacrificali o a cerimonie che prevedono l'uso di incenso, il che ha ulteriormente occluso il loro senso dell'olfatto. I drow amano comunque i profumi, gi oli e gli incensi, ma il loro olfatto è tutt'al più acuto quanto quello di un umano medio e inferiore a quello di molti altri abitanti del Sottosuolo.

I Drow superano raramente i sette secoli di vita, e il 94% muore per cause naturali prima di aver compiuto l'ottocentesimo anno di età. Vi sono individui che raramente possono vivere per più di mille anni, divenendo avvizziti e consunti. I Drow non dimostrano la loro età sino a quando raggiungono i seicento anni.

Aspetto: elfico, con variazioni nell’altezza e nel colore della pelle

Altezza: varia da 130 a 170 centimetri.

Peso: tra i 35 kg per soggetti particolarmente magri, fino anche a 55-60 kg.

Fisico: Sono slanciati, il fisico è asciutto e tonico.

Testa: Il volto ha dei lineamenti molto fini. Le orecchie hanno la caratteristica di essere a punta, gli occhi sono rossi in generale, raramente possono essere verdi, castani o neri, in caso di malessere sono gialli, in caso di razza impura blu o viola.

Tronco: Esile, slanciato e di movimenti eleganti.

Arti: proporzionatissimi. Usano con maestria i propri arti, calibrando bene ogni movimento.

Epidermide: Hanno una pelle scura color ossidiana e nella maggior parte dei casi lunghi i capelli sono bianchi e raramente color argento o rame.

Anatomia Interna

Sistema Nervoso: Formato da cervello, midollo spinale e terminazioni nervose, differisce da quello umano per la maggiore velocità di reazione agli stimoli e per la quantità di informazioni che può immagazzinare che è di circa 5 volte maggiore rispetto a quella di un comune essere umano.

Sistema Cardio-Vascolare: Formato da cuore, arterie, vene e capillari, ha una maggiore velocità di circolazione e una forte pressione sanguigna rispetto agli umani. Per questo motivo i vasi sanguigni sono più resistenti. Questa struttura permette al drow di sopportare sforzi fisici maggiori. I globuli rossi prodotti nel midollo osseo contengono dei minerali in una particolare composizione chimica che rende in sangue velenoso.

Sistema Respiratorio: Formato da trachea, bronchi e polmoni, ha una quantità di alveoli quasi doppia di quella umana per compensare la maggior velocità del cuore. Questa struttura permette anche ai drow di non risentire della rarefazione dell`ossigeno alle grandi altezze, e di avere un`autonomia sotto l`acqua 3 volte maggiore di quella umana.

Apparato Digerente: Formato da esofago, stomaco, intestino e fegato. Il drow ha una maggiore resistenza degli esseri umani senza cibo.

Apparato Muscolare: Formato da fasci di muscoli uniti con tendini alle ossa, ha una forma longilinea che permette una maggiore agilità di movimento. Inoltre i tendini sono più elastici quindi si abbassa il rischio di lussazioni. Anche dopo lunghi periodi di inattività o semiattività non c`è mai atrofizzazione del muscolo.

Apparato Osseo: Di forma uguale a quello umano. Le ossa sono però molto più porose e quindi più leggere. La presenza di cartilagine all`interno dei pori fa si che l`osso sia più elastico e non vada quindi facilmente incontro a fratture o incrinature. Anche in questi casi però la particolare struttura si risalda in modo ottimale ed in tempi brevi senza che il drow risenta di alcun problema.

Apparato Riproduttore: Analogo a quello umano sia il maschile che in femminile.

Carattere

I Drow sono una mutazione della razza elfica, rifugiatisi nei tempi antichi in luoghi tetri e bui hanno da sempre imparato a convivere con l'oscurità facendola diventare la loro migliore alleatam.La società drow è matriarcale. Questa è una buona partenza per capire la complessa gerarchia drow. Le Femmine hanno un rango più elevato. Le femmine di rango più elevato sono le Yathrin, le sacerdotesse della dea ed indiscusse signore delle città sotterranee. I maschi hanno un rango inferiore. C’è una grande distinzione tra nobili e non-nobili. Sono Nobili SOLO i figli della matrona. Figli di altre sacerdotesse non sono nobili. Solo le jalil [femmine drow] nobili diventano Sacerdotesse, di solito, anche se talvolta anche la figlia di una Yathallar [Somma Sacerdotessa] può diventarlo, dipende dal rango della madre e dal favore che la Dea le da.
Tra i nobili maschi vige il concetto della Primogenitura [non tra le femmine]: il primogenito ha più prestigio del secondogenito, e di solito diventa mago, il secondogenito ne ha meno, spesso ovvia al problema uccidendo il fratello, e di solito diventa guerriero. Il Terzogenito viene sacrificato il primo giorno di vita (come richiesto dalla legge della Dea).
Sono esseri particolarmente propensi alla menzogna. Pur di ottenere qualcosa cui sono interessati, usano i più insulsi stratagemmi, rapimenti, minacce, attacchi senza farsi scrupolo alcuno. Cedono alle passioni, se ne sentono la voglia o l’esigenza e dai rapporti con gli altri, cercano di ricavare il massimo, dando loro l’impegno minimo indispensabile. Il rispetto e l’onore, non sono valori che rientrano nei valori del Drow, così come non hanno il senso dell’amicizia o del rapporto amoroso, se non ai fini del piacere o della procreazione.
Sono calcolatori astuti, di lesto pensiero. Sono fintamente coesi nelle loro grandi città sotterranee, mentre quando giungono in superficie a seconda delle occasioni lottano assieme contro un nemico o tra loro per ricavare maggior potere. Sono scelte che fanno per loro convenienza e sopravvivenza.
I Drow hanno un ego sviluppatissimo: sono loro stessi il centro della loro vita e pensano di se stessi di essere l’unica razza bella, la loro vanità è ai massimi livelli, odiano quasi istintivamente le altre razze perchè così è stato loro insegnato ed è estremamente difficile che cambino questo modo di vedere.
Hanno cura di sé e del loro corpo quasi maniacale. Casi rari sono i Drow albini, visti come una maledizione, un male da estirpare, per la razza sono da sempre perseguitati al fine di torture e assassinii.
Sono molto guardinghi e diffidenti. Si fidano solo di se stessi, degli altri, solo se costretti dalle situazioni. Essendo consapevoli di essere loro stessi poco affidabili, anche nei confronti di terzi, poco si fidano.
La dea che venerano è Gaer, la Serpe, o Gweriadir (sopratutto tra i maschi che si sentono al sicuro dall'ira delle sacerdotesse di Gaer) è molto rado che li si senta inneggiare a Leithir o finanche ad Ireth.

Sensi

Vista: Dotati di pupilla iper reattiva e di una retina pluristratificata con il doppio dei coni e bastoncelli umani. Questa particolare struttura permette loro una perfetta e nitida visione in semioscurità e buio totale, ma risente della forte luce.

Udito: Grazie alla particolare struttura del padiglione auricolare l`udito ha una recettività molto maggiore di quella umana.

Tatto: è particolarmente fino come recettività.

Olfatto: solitamente più debole di quello umano a causa dell'abuso sin dalla giovane età di incensi odorosi tipici delle cerimonie.

Gusto: analogo a quello umano.

Forme di Razza

Non si conoscono forme diverse da quella originale.