Angeli Neri

Allineamenti Possibili

Allineamento Negativo

Gerarchia

Eletto di Gaer : Colui che interpreta il volere della Dea Gaer.

Messaggero delle Tenebre : Colui che è ad un passo dal conoscere il vero segreto della Dea.

Arcangelo delle Tenebre : Colui che ascolta e diffonde il volere della Dea.

Angelo delle Tenebre : Colui che può ascoltare e tace al volere della Dea.

Cenere degli Dei : Colui che ha disonorato il nome della sua stessa Madre.

Caratteristiche Generali

Gli Angeli Neri sono i figli e l'emanazione della divina Gaer, sono giunti nella Landa per far risplendere le Tenebre della Dea ed opporsi alla luce. Esseri di Tenebre, incarnati e scesi su DreamAge per volere di Gaer stessa, in quanto, diffondono la "voce" delle tenebre,della paura,dell'odio sulla città.
Fieri nella loro divina apparenza, aggraziati nei movimenti, tenaci e coraggiosi nella maggior parte dei casi dimostrano visibilmente il loro carattere che li contraddistingue.
Assumono principalmente aspetto antropomorfo, ma si differenziano dagli umani per le ali nere e la negatività che li avvolge. Gli occhi possono assumere tutte le colorazioni in toni scuri, i capelli possono essere di varia lunghezza e sono principalmente di colore scuro. Sono armonici, longilinei, slanciati. Le ali, leggere ed eleganti, sono piumate e sempre scure e permettono all’Angelo Nero di levarsi in volo in qualunque momento in una sola azione, a patto di non essere trattenuti da nulla. Per volare l’angelo necessita naturalmente di spazio, per questo non può volare senza avere una certa spinta o una discreta velocità create da un forte salto o un breve scatto. Il volo non ha limiti di durata ed è possibile per la creatura sollevare oggetti o creature, fino al peso di un umano. Tuttavia in aria non possono castare incanti, dal momento che una giusta concentrazione ha bisogno di una stabilità che solo la terra può dare ed una staticità che il batter d’ali impedisce. In volo l’Angelo Nero può tentare di combattere, pur sempre tenendo conto che faticherebbe molto, oltre al notevole ingombro della ali, che comporta all’angelo un notevole svantaggio nell’agilità in combattimento.
L' altezza varia tra i 170 e i 250 cm. mentre il peso tra i 60 e i 150 kg. L`Essenza dell`angelo è Necroplasma Puro. Situato al centro del torace ne diffonde l`energia oscura chiamata Aura. La cristallizzazione dell`Essenza, che ha permesso l`incarnazione dell`Angelo Nero in un corpo fisico, è detta “Necroplasma”. Il corpo fisico degli Angeli Neri quindi, pur essendo più resistente dei corpi delle razze mortali, può essere ferito e perdere Necroplasma fino a determinare il "distacco" dell`Essenza ed il ritorno agli Dei (morte dell`Angelo).
L’ Angelo Nero non avendo recettori nell’epidermide non possiede completamente il senso del tatto, in quanto percepisce di esser toccato, sfiorato o ferito da qualcosa in virtù dello spostamento o della rottura del necroplasma; tuttavia non avendo nervi veri e propri l’angelo non soffre cambiamenti di temperatura o di stagione. Inoltre non avendo organi interni in carne ed ossa, non può morire per soffocamento dovuto dall’acqua o dalla mancanza d’aria; questa stessa caratteristica determina nell’Angelo una resistenza ai veleni alchemici e poiché, privi di tessuti, tali sostanze non possono entrare in circolo. La resistenza ai veleni non è esule dalle punizioni divine, alle quali gli Angeli Neri sono soggetti, per questo i malanni da intossicazione fanno eccezione.

Gli Angeli possiedono un carattere generalmente duro e sgarbato. Sono seri, sarcastici, spregevoli,fieri e austeri. In quanto Esseri pervasi dallo spirito degli Dei, sono evoluti, saggi e sapienti. La loro vicinanza o il loro allontanarsi dalla Dea (accadimento possibile visto che interagiscono con e come esseri "terreni") possono mutarne notevolmente l`atteggiamento e la forza. .
Un caso particolare sono coloro che vengono chiamati “Cenere degli Dei”. Questi sono Angeli Neri che si sono distaccati dal volere della Dea, abbandonando il loro credo. Le ali non sono più di un nero brillante ma semplicemente grigie e anche l’aura appare più chiara, anch’essa grigiastra. In questo stadio si potrà notare come l’aura perda in intensità e in potenza, ed il corpo appaia indebolito con una notevole perdita di forza, non solo fisica ma anche mentale.

L`Essenza così tetra e un carattere così oscuro, non permette agli Angeli Neri di addentrarsi troppo in luoghi sacri (eccetto quelli dedicati alla divina Gaer ) e soleggiati, oltre che popolati da troppe persone buone come Angeli bianchi poiché la loro aura oscura cozzerebbe con quella di quest’ultimi.
Quando le due aure si trovano in collisone, è la più potente a prevalere e a determinare la sconfitta dell’angelo che può presentarsi come un semplice indebolimento o svenimento, nei casi in cui la differenza tra le aure sia notevole lo scontro può portare al decesso. La “potenza” dell’aura dipende da vari fattori tra cui: il grado di vicinanza con la Dea (livello di razza) e dalla carica portata (Arcano o non).

Veleni : L`Angelo Nero pare inattaccabile da ogni forma di veleno.

Longevità : Il corpo Angelico non è soggetto ad invecchiamento.

Nascita : Non sono in grado di procreare. Sono pura emanazione di Gaer che quindi li crea.

Morte e Ferite : Il corpo fisico degli angeli, pur essendo più resistente dei corpi delle razze mortali, se colpito in modo violento da un`arma che riesce ad infliggere una ferita, molto profonda, può perdere necroplasma. L`eccessiva perdita di necroplasma, più della metà, cosa assai rara, può determinare il distacco dell`Essenza dall`involucro fisico ed il ritorno alla Dea.

Malattie : anche gli Angeli Neri, soprattutto quelli che non hanno più un rapporto stretto con la dea possono ammalarsi, anche se su di loro le malattie umane hanno effetti limitati e a volte diversi. Per esempio una polmonite potrebbe colpire come un forte raffreddore o una potente amnesia come un semplice mal di testa.

Bonus e Malus

Bonus 1: Irradiazione
L`angelo ha la possibilità di diffondere l`aura, per brevi periodi, fino ad un massimo di 3 metri ( 4 passi), questo solo grazie ad una profonda concentrazione. Tuttavia, dopo questa azione, chiamata "irradiazione" ha bisogno di un tempo di recupero [2 azioni per castare ed 1 di riposo].
Attraverso questo procedimento l’aura dell’angelo libera il necroplasma che per una manciata di secondi torna ad essere oscurità pura, impedendo la vista anche a chi è incapace di vedere la magica essenza. Uno scoppio di oscurità pura si paleserà ai presenti fino a 10 metri, le razze soggette a bonus visivi rimarranno annebbiate ed in casi di estrema vicinanza brevemente accecati. Inoltre, le razze positive e neutrali accuseranno malessere di vario stato tanto più saranno vicine all’angelo e distanti dal suo allineamento.
Il contatto con l`aura angelica può provocare in casi limite ( per esempio creature debilitate da qualche malus o creature come fate in forma ff di allineamento strettamente positivo) l`incapacità di muoversi, che può durare anche molto tempo, poichè provoca squilibri. Coloro di allineamento negativo invece, seppure avvertiranno un forte senso di rabbia, sembreranno quasi trarne vantaggio. A seguito di quest’azione l`aura dell’Angelo Nero si opacizza per la perdita di energia e questo accusa una sensazione simile alla stanchezza psico-fisica degli umani.

Bonus 2: Rigenerazione Arti
Quando il necroplasma solidificato viene spezzato, il necroplasma liquido insieme a piccole parti di necroplasma cristallizzato entra in azione per sistemare la parte fratturata. Questa operazione richiede però del tempo, circa analogo a quello umano quando uno dei loro arti si lussa o spezza. A differenza di questi ultimi però possono ricostituirsi le parti mancanti, strappate o ferite. Il necroplasma avendo il potere di solidificarsi per volere dell’angelo in qualsiasi momento può ricreare dal principio parti del corpo; il tempo impiegato è pari al passaggio di 10 soli nei quali l’angelo dovrà evitare di usare la parte danneggiata, badando di concentrare per almeno una volta al giorno l’intera essenza nei pressi della parte in esame, rendendosi vulnerabile ma velocizzando i processi di ripristino.

Bonus 2: Necrosi
L’angelo Nero in quanto emanazione di malvagità ha la possibilità di danneggiare cose o persone o di velocizzare il processo di formazione di ferite o di necrosi . Può ricorrere a questo potere al massimo 2 volte nell’arco di una settimana poiché è un processo faticoso che debilita l’angelo stesso. Semplicemente richiamando a sé le proprie forze e ricercando l’aiuto di Gaer[2 turni più uno di riposo] egli può, toccando un oggetto o qualsiasi essere vivente creare danni da necrosi o da avvizzimento nella parte esposta al tocco. Naturalmente più è elevato il grado dell’Angelo Nero, più il danno può essere grave.

Malus 1: Luce
Gli Angeli Neri non possono accedere a luoghi ove prevale la luce del sole (ad esempio spiagge diurne o giardini soleggiati), infatti la vista ne risente e tutto gli appare offuscato. Questo effetto, unito all’assenza del tatto, tende a rendere all’angelo una sensazione di straniamento e spaesamento portandolo ad avere una leggera emicrania destinata a crescere col passare dell’esposizione.

Malus 2: Luoghi Sacri
Gli Angeli Neri non possono accedere ai luoghi sacri, eccezion fatta dei luoghi dedicati alla Divina Gaer ed a Gweriadir. Medesimo discorso vale per i luoghi popolati dalla troppa benevolenza degli angeli bianchi. La sua aurea infatti ne risentirebbe venendo “intaccata” e infastidendolo, diminuendone la concentrazione e la forza.

Malus 3: Isisien
Durante il mese dedicato ad Isis, l’Angelo Nero soffrirà di alcuni disturbi quali un malessere diffuso dovuto alla presenza di troppa “bontà” nella landa e soprattutto alla presenza della Dea. Questo tipo di malessere gli permetterà di muoversi tranquillamente e di usare le ali, tuttavia il fisico sembrerà colto da una forma di debolezza che gli permetteranno a fatica di utilizzare al meglio armi ed incanti, la sua forza fisica sembrerà dimezzata.

Anatomia esterna

Aspetto: Antropomorfo, si differenziano dagli umani per le ali e la luminosità che emanano.

Altezza Varia tra i 170 e i 250 cm.

Peso : Varia tra i 60 e gli 150 kg.

Testa : In tutto simile a quella umana. Gli occhi possono assumere tutte le colorazioni in toni scuri, i capelli possono essere di varia lunghezza e sono dai colori cupi,quale ad esempio castani o mori, in rari casi dai colori grigi.

Tronco : Simile a quello umano, ma sempre longilineo, armonioso e slanciato.

Arti : Armoniosi alla figura, affusolati e bilanciati sia i superiori che gli inferiori.

Ali Sono leggere e sempre piumate. Leggiadre e molto eleganti, di colore scuro, generalmente nero.

Epidermide : Lo strato superficiale dell`angelo, alla vista, è simile a quello umano, il necroplasma che lo compone, al tatto viene percepito delicato e morbido. Generalmente colore alabastro,candida pelle,che risalta rispetto a occhi e capelli scuri.Pur essendo nivea la pelle,slavata quasi,ne accentua la negatività dell'angelo nero.

Anatomia interna

L`Essenza : L`Essenza dell`angelo è Necroplasma Puro. Situata al centro del torace ne diffonde la propria energia chiamata Aura.

L`Aura : Visibile sotto forma di oscurità pura, l`aura avvolge il corpo dell`angelo estendendosi per circa 5 cm. L`angelo ha la possibilità di modificare la quantità d’aura che lo circonda attraverso il semplice deflusso del necroplasma ma anche attraverso l’irradiazione.
Se un essere, appartenente ad una razza di allineamento neutrale o negativo, viene a contatto con l`aura di un angelo nero, avverte una sensazione di forza e rabbia, in quanto emanazione di Negatività Pura. Al contrario, un essere appartenente ad una razza di allineamento positivo o neutrale, avverte sensazioni per lui sgradevoli, fino ad arrivare, per alcune razze, ad una sofferenza totale. Il contatto con l`aura angelica, infatti, può provocare in casi limite, l`incapacità di muoversi, che può protrarsi a lungo nel tempo, poichè gli provoca squilibri. L`aura è sensibile a quasi tutti gli stimoli del mondo fisico, in questo modo l`angelo nero riesce a percepirlo.

Sistema nervoso : Assente. L`unico controllo sul corpo è esercitato dall`Essenza dell`angelo.

Sistema Cardio-Vascolare : Assente, vedi Necroplasma.

Necroplasma : Per volere della divina Gaer, gli angeli neri si sono incarnati, cristallizzando via, via, in modo fisico, parte della propria Essenza negativa, così da avere una parte solida ed una parte fluida (di consistenza simile al mercurio) chiamata “NECROPLASMA”. Il necroplasma percorre la parte interna del corpo fisico, seguendo dei percorsi ben precisi, chiamati linee di forza. Il necroplasma è l`anello di congiunzione tra l`Essenza di un angelo nero(Necroplasma puro) ed il corpo fisico, tutto ciò che si è cristallizzato in fisicità per volere di Gaer. In oltre, il necroplasma, è direttamente collegato con l`aura negativa, infatti, l`estensione dell`aura, avviene perchè il necroplasma viene spostato e raggruppato, nella parte più periferica del corpo, isolando l`Essenza stessa (posta al centro del corpo) dal fluido vitale. E` questo il momento più fisico e vulnerabile dell`angelo nero, è il momento del massimo allontanamento dalla Dea.

Sistema Respiratorio : Assente.

Apparato Digerente : Assente.

Apparato Osseo : Esiste, all`interno del fisico una struttura simile a quella umana, ma più esile e resistente, dovuta alla massima cristallizzazione della propria Essenza (necroplasma solidificato).

Apparato Muscolare : Dalla struttura portante, apparato osseo, partono delle fibre meno cristallizzate di consistenza elastica, queste rappresentano un tipo di apparato muscolare e danno la forma fisica all`angelo. Per essere più chiari, possiamo dire che, l`apparato osseo e muscolare, sono un`unica cosa, dove la parte più interna degli arti, per fare un esempio, è solidificata e la parte più esterna elastica e morbida.

Apparato Riproduttore : Analogo a quello umano ma sterile esiste solo per un aspetto estetico. Un angelo nero infatti non può amare ma è ugualmente attirato dall'odio, dalla trasgressione e dal piacere personale.

Carattere

Gli Angeli possiedono un carattere generalmente duro e scortese. Sono seri, schivi, spregevoli, fieri e austeri. In quanto Esseri pervasi dallo spirito della Dea, sono evoluti, saggi e sapienti. Ferme restando queste caratteristiche essenziali, il comportamento degli Angeli Neri, può subire variazioni. Un Angelo molto vicino a Gaer, in situazioni conflittuali o di disagio, sarà votato alle armi o alla morte dell'individuo, per riportare odio tra la gente, tenterà così di reagire in modi bruschi ad ogni provocazione. Esseri meno forti caratterialmente e quindi in un certo modo meno vicini alla Dea, nel momento della provocazione, lasceranno cadere gli insulti, ignorando. In alcuni di questi casi si è denotata una perdita di oscurità dalle ali (come se l`allontanamento dalla mera spiritualità della Dea facesse perdere di Negatività).
Questi Angeli Neri, molto più prossimi a Creature terrene che non a Esseri Celesti, saranno oggetto di odio e disprezzo da parte dei compagni di Razza più evoluti spiritualmente. Gli Angeli sono sempre bendisposti fra loro,soprattutto nei casi in cui bisogna portar odio e violenza e mostrano ammirazione verso i fratelli e le sorelle che con il loro comportamento, testimoniano l`estrema vicinanza alla Divina Gaer. Esistono poi gli Angeli Neri votati al combattimento in nome e per ordine della Dea. Essi sono addestrati alle armi e guerrieri temibili colpiscono alla prima possibilità, cedono alla rabbia e colpiscono senza indugio i “buoni di cuore”. In simili frangenti, si ha un tipico esempio di Angelo Nero devoto agli ordini della Dea Gaer. Riassumendo il carattere degli Angeli è formato da alcune caratteristiche peculiari, alle quali vanno ad unirsi, a seconda della situazione, del momento e dell`evoluzione spirituale dell`Essere, attributi più o meno umanizzanti. Non dimentichiamo infatti che gli Angeli vivono e operano a stretto contatto con Razze mortali. Tutto questo influenza a volte il loro modo di agire e pensare.
L`Essenza così negativa e un carattere così oscuro, non permette agli Angeli di addentrarsi troppo in luoghi chiari e luminosi, ove prevale la luce del sole,e la magia “buona” . Oltre la sua composizione fisica, egli resiste con la forza dello spirito ai veleni, che non temono perché immuni.

Sensi

Vista : essendo creature oscure che prediligono le tenebre, sono dotate di una chiara vista notturna, che tuttavia risulta indebolita dalla luce solare diretta.

Udito : superiore a quello umano.

Tatto : assente, percepisce ciò che lo circonda per spostamenti di bioplasma o grazie all’aura.

Olfatto : molto fine.

Gusto : assente in mancanza di papille e inutile in mancanza di un apparato digerente

Forme di Razza

Forma Eterea
L’angelo nero può allontanare da sé tutto il necroplasma che costituisce la parte solida del suo corpo lasciando che la sua Essenza si libri nell’aria. L’Essenza dell’angelo nero non è visibile e non può in nessun modo interagire col mondo circostante ma è percepibile dall’animo altrui: infatti essendo Oscurità pura, se questi si avvicinerà a più di 3 metri da una persona o un animale, questi risentirà del suo influsso a seconda del suo allineamento. Se di carattere positivo o neutrale verrà colto da una sensazione di terrore e panico mentre se il carattere di quest’ultimo è negativo sentirà subito un forte senso di rabbia che porterà l’interessato ad agire secondo i propri desideri più intimi, alimentando un desiderio di sangue e di vendetta. In questo stato l’Angelo Nero può ricongiungersi alla divina Gaer e raggiungere il mondo degli Inferi, tuttavia è oltremodo uno stato molto delicato. Solamente coloro che saranno in grado di padroneggiare perfettamente la loro aura ed il proprio necroplasma saranno capaci di questa trasformazione, pertanto, solo coloro che avranno raggiunto lo stato di Arcangelo ne avranno facoltà. Sarà possibile raggiungere questo stadio mediante due azioni.

Forma umana
L'angelo può decidere di raggiungere una forma intermedia tra le due privandosi delle ali, ma questa sarà difficile da mantenere in quanto richiederà un maggior controllo del necroplasma che andrà detenuto in parte in forma solida ed in parte in forma eterea. Questa forma di razza raramente viene utilizzata dagli angeli che preferiscono sempre mostrarsi nella loro forma angelica ritenuta più pura, tuttavia, spesso viene assunta per confondersi tra i mortali e portare il messaggio della Dea. In questo caso sarà impossibile per l'angelo racchiudere tutto il necroplasma all'interno del corpo che resterà in parte in forma eterea, circondandolo interamente. In questo caso l'essenza non sarà visibile, se non a coloro che s'intendon d'arcano, e si estenderà all'incirca per un metro attorno al corpo dell'angelo. Il suo influsso sarà però percepibile a chiunque, risentendone a seconda dell'allineamento. Tale forma è possibile solamente per coloro che avranno raggiunto il grado di Arcangelo e non è ovviamente possibile utilizzare le abilità del volo. Sarà possibile raggiungere questo stadio mediante due azioni.